youth exchanges

Testimonianza dello Scambio Erasmus+ “Mix The Voices of Europe” in Polonia dall’1 all’11 Marzo 2017

Posted on Updated on

Ciao Ragazzi!!

Volevamo lasciare un piccolo segno e condividere con voi la nostra esperienza in uno scambio giovanile finanziato completamente dal programma Erasmus+ e gestito da Young Effect!

Siamo partiti da Milano, Roma, Como, Torino, Foggia e Piacenza. Quasi nessuno di noi si conosceva e per alcuni era la prima esperienza di scambio interculturale. Ci siamo trovati tutti a Cracovia e insieme ci siamo diretti verso quella che sarebbe stata la nostra casa per i prossimi dieci giorni. Così ci siamo trovati immersi in cinque culture diverse. Eravamo italiani, polacchi, lituani, lettoni e turchi. Fondamentali sono state le prime attività di team building che abbiamo fatto per rompere il ghiaccio ed imparare a conoscerci tutti.

Nei giorni successivi invece, abbiamo dedicato tutto il nostro tempo a quello che era il tema principale del nostro progetto, la musica. Abbiamo avuto la fortuna di essere seguiti e preparati da due professionisti del settore per la realizzazione di un concerto a fine progetto. Lo scopo era quello di creare uno spettacolo unico in cui ogni paese aveva la possibilità di rappresentare se stesso attraverso le proprie canzoni folk, ma allo stesso tempo abbiamo rappresentato l’uguaglianza e l’unione delle diverse nazioni cantando tutti insieme. Con l’aiuto degli insegnanti abbiamo scelto le canzoni più rappresentative e le abbiamo preparate, giorno dopo giorno, accostando anche le danze tipiche e le coreografie più adatte. Col passare dei giorni il nostro spettacolo prendeva forma e concretezza e si percepiva sempre più l’unità di tutto il gruppo. L’idea di utilizzare la musica come mezzo di conoscenza delle altre culture è stata straordinaria. La musica è un linguaggio universale e il raggiungimento dello scopo del progetto non è stato visibile solo dal successo che ha avuto il concerto, ma soprattutto dal fatto che al termine dell’esperienza ognuno di noi si divertiva a cantare le canzoni degli altri paesi e ci si sentiva un po’ anche parte di questi. Durante il progetto c’è stata anche una giornata libera in cui abbiamo avuto la possibilità di visitare a nostra scelta Cracovia, il campo di concentramento di Auschwitz o di passare una giornata sciistica a Zakopane. Inoltre abbiamo poi passato la serata alle terme!

La conoscenza e il contatto con le tradizioni di ogni cultura è stato possibile, oltre che attraverso la musica, anche grazie alla presenza di serate interculturali in cui ogni paese ha avuto la possibilità di presentare la propria storia, le proprie usanze e di cucinare e condividere i propri piatti tipici con tutti.

 

Impegno, divertimento, amicizia e collaborazione sono gli elementi fondamentali di questi progetti. Solo facendone parte si può capire davvero quanto ti fanno crescere e quanto ti riempiono il cuore.

E tu cosa aspetti?

Sara, Erica, Luca, Daniele, Edoardo, Alessandro, Serena, Andrea.